REGIONE MOLISE
XI Legislatura
Consiglio Regionale
Seduta del 4 settembre 2017Deliberazione n░ 162 ex verbale n. 22/2017
Legge regionale concernente “Disposizioni per l’attuazione della legge regionale 20 maggio 2015, n. 11”. Approvazione.

Oggetto n.

994
Presidenza del Presidente Vincenzo Cotugno
Consiglieri Segretari
Carmelo Parpiglia e Giuseppe Sabusco
L'anno 2017, il giorno 4 del mese di settembre, si Ŕ riunito il Consiglio Regionale presso la sede di Via IV Novembre n░ 87 in Campobasso, a seguito di convocazione n░ 9104 del 08/25/2017 .
Consiglieri regionali nell'esercizio delle funzioni
Cavaliere NicolaFederico AntonioMonaco Filippo
Ciocca SalvatoreFusco Perrella AngiolinaNiro Vincenzo
Cotugno VincenzoIoffredi DomenicoParpiglia Carmelo
di Laura Frattura PaoloIorio Angelo MichelePetraroia Michele
Di Nunzio DomenicoLattanzio NunziataSabusco Giuseppe
Di Pietro CristianoManzo PatriziaScarabeo Massimiliano
Facciolla VittorinoMicone SalvatoreTotaro Francesco
Assessori, non consiglieri regionali, in carica

Nagni PierpaoloCarlo Veneziale
    Assiste il Dirigente: Pasquale Iammarino
IL CONSIGLIO REGIONALE

VISTA la proposta di legge regionale n. 193, di iniziativa del consigliere Lattanzio, concernente “Norme di interpretazione autentica per l’attuazione della legge regionale 20 maggio 2015, n. 11” [ogg. n. 994];

ATTESO che la Quarta Commissione consiliare permanente, nella seduta del 31 luglio 2017, ha espresso parere n. 70 favorevole all’approvazione della predetta Proposta di legge nel testo del proponente che, allegato al parere, dello stesso costituisce parte integrante e sostanziale;

ATTESO che il consigliere Lattanzio dichiara di consegnare alla Presidenza n.ro tre emendamenti, tutti a propria firma;

UDITO il consigliere Iorio, il quale, richiamando una propria questione pregiudiziale formulata in una pregressa seduta sull’argomento oggi all’esame, rinnova il quesito giÓ posto all'attenzione del Presidente della Giunta regionale;

UDITA la risposta del Presidente della Giunta regionale;

UDITI i successivi interventi del consigliere Iorio, del consigliere Lattanzio e del Presidente della Giunta regionale;

ATTESO che, a seguito di breve dibattito svoltosi tra il consigliere Totaro, il Presidente ed il consigliere Niro, vertente sull’oggetto e le motivazioni della questione pregiudiziale sollevata dal consigliere Iorio, quest’ultimo chiarisce che i motivi vertono sull’esigenza, da lui avvertita, del preventivo esame di un parere reso dall’Avvocatura distrettuale dello Stato di Campobasso, del quale Ŕ stata estesa conoscenza, in forma riservata, ad alcuni consiglieri;

UDITO il Presidente della Giunta regionale che, per quanto attiene alle motivazioni della questione pregiudiziale, fornisce chiarimenti sul destinatario, l’oggetto e i contenuti del parere evocato dal consigliere Iorio;

UDITI gli interventi, in merito alla questione pregiudiziale, dei consiglieri Federico e Petraroia;

[nel corso dell’intervento del consigliere Petraroia, alle ore 19:57 assume la presidenza il Vicepresidente Cavaliere e, alle ore 20:01, la assume nuovamente il Presidente Cotugno]

ATTESO che la questione pregiudiziale, posta in votazione, Ŕ respinta;

ATTESO che il consigliere Lattanzio dichiara di consegnare alla Presidenza n.ro due subemendamenti a propria firma;

ATTESO che i lavori sono sospesi dalle ore 20:04 alle ore 20:23 per verifica e distribuzione dei documenti emendativi;

ATTESO che, dietro esortazione del Presidente della Giunta regionale, prosegue la trattazione della Proposta di legge;

UDITO il Presidente, il quale, accertata l’avvenuta consegna ai presenti dei cinque documenti emendativi, dispone l’apertura della discussione generale;

UDITA la relazione del consigliere Ioffredi;

UDITI gli interventi svolti:
- dal consigliere Petraroia, che formula considerazioni sulla prospettiva di dover revisionare nel suo complesso la disciplina legislativa cui afferisce la proposta di legge all’esame;
- dal consigliere Federico, che ribadisce la contrarietÓ del gruppo politico di sua appartenenza alla disciplina legislativa cui afferisce la proposta di legge all’esame;
- del Presidente della Giunta regionale, che replica ai due consiglieri sopra menzionati manifestando, tra l’altro, la disponibilitÓ ad avviare un confronto per la revisione organica della disciplina legislativa cui afferisce la proposta di legge all’esame;
- del consigliere Iorio, che, pur mostrando apprezzamento per l’apertura manifestata dal Presidente della Giunta regionale, annuncia voto contrario al provvedimento in trattazione;

ATTESO che la votazione dell’articolato di cui all’atto legislativo all’esame si Ŕ svolta come segue:

TITOLO DELLA LEGGE:
- un subemendamento, a firma del consigliere Lattanzio, sostitutivo dell’emendamento contrassegnato con il n.ro 1, anche questo a firma del consigliere Lattanzio, sostitutivo del titolo, posto in votazione Ŕ approvato, con il voto contrario del consigliere Iorio e l’astensione dei consiglieri Manzo, Federico, Totaro e Petraroia; - un subemendamento, a firma del consigliere Lattanzio, sostitutivo dell’emendamento contrassegnato con il numero 2, anche questo a firma del consigliere Lattanzio, sostitutivo dell’articolo, posto in votazione Ŕ approvato, con il voto contrario del consigliere Iorio e l’astensione dei consiglieri Manzo, Federico, Totaro e Petraroia;
- l’emendamento, a firma del consigliere Lattanzio, contrassegnato con il numero 3, aggiuntivo di articolo (entrata in vigore), posto in votazione Ŕ approvato, con il voto contrario del consigliere Iorio e l’astensione dei consiglieri Manzo, Federico, Totaro e Petraroia;

a maggioranza dei voti espressi per alzata di mano dai consiglieri presenti in Aula, con il voto contrario del consigliere Iorio e l’astensione dei consiglieri Manzo, Federico, Totaro e Petraroia,
DELIBERA
di approvare la seguente legge regionale:

“DISPOSIZIONI PER L’ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 20 MAGGIO 2015, N. 11”.

Il Presidente Ŕ autorizzato al coordinamento formale, con il voto contrario del consigliere Iorio e l'astensione dei consiglieri Manzo, Federico, Totaro e Petraroia.

[Per quanto non riportato si rimanda al resoconto agli atti]




Letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:


Il Presidente

del Consiglio Regionale

Vincenzo Cotugno

Consiglieri Segretari

Carmelo Parpiglia e Giuseppe Sabusco

Il Dirigente

Pasquale Iammarino