REGIONE MOLISE
XI Legislatura
Consiglio Regionale
Seduta del 10 agosto 2017Deliberazione n° 155 ex verbale n. 21/2017
Ordine del giorno inerente alla contrarietà alla ratifica dell’accordo di libero scambio tra Canada e Unione Europea in trattazione al Senato. Approvazione.

Oggetto n.

966
Presidenza del Presidente Vincenzo Cotugno
Consiglieri Segretari
Carmelo Parpiglia e Giuseppe Sabusco
L'anno 2017, il giorno 10 del mese di agosto, si è riunito il Consiglio Regionale presso la sede di Via IV Novembre n° 87 in Campobasso, a seguito di convocazione n° 7539 del 07/06/2017 e successivi aggiornamenti.
Consiglieri regionali nell'esercizio delle funzioni
Cavaliere NicolaFederico AntonioMonaco Filippo
Ciocca SalvatoreFusco Perrella AngiolinaNiro Vincenzo
Cotugno VincenzoIoffredi DomenicoParpiglia Carmelo
di Laura Frattura PaoloIorio Angelo MichelePetraroia Michele
Di Nunzio DomenicoLattanzio NunziataSabusco Giuseppe
Di Pietro CristianoManzo PatriziaScarabeo Massimiliano
Facciolla VittorinoMicone SalvatoreTotaro Francesco
Assessori, non consiglieri regionali, in carica

Nagni PierpaoloCarlo Veneziale
    Assiste il Dirigente: Pasquale Iammarino

IL CONSIGLIO REGIONALE


VISTO l’Ordine del Giorno, a firma del consigliere Petraroia, inerente alla contrarietà alla ratifica dell’accordo di libero scambio tra Canada e Unione Europea in trattazione al Senato. (ogg. n. 966);

UDITO l'intervento del consigliere Petraroia, che ne illustra il contenuto e le finalità;

UDITO il Vicepresidente della Giunta regionale, consigliere Facciolla, il quale dichiara condivisione dell'Ordine del giorno;

all'unanimità dei voti espressi per alzata di mano dai consiglieri presenti in Aula,

APPROVA

il seguente Ordine del Giorno:

"IL CONSIGLIO REGIONALE

Premesso che in questi giorni è stata avviata la trattazione in Senato della ratifica dell'accordo di libero scambio tra Canada e Unione Europea come disciplinato dal Disegno di Legge n. 2849 presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dal Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale inerente all’Accordo economico e commerciale globale tra il Canada, da una parte, e l’Unione Europea e i suoi Stati membri, dall’altra, con Allegati, firmato a Bruxelles il 30 ottobre 2016 in occasione del XVI Vertice bilaterale UE-Canada, e relativo strumento interpretativo comune;

Considerato che le organizzazioni nazionali COLDIRETTI, CGIL, ARCI, ADUSBEF, Movimento Consumatori, Legambiente, Greenpeace, Slow Food, Federconsumatori, Fourwatch, Acli Terra, nell’accluso documento, si oppongono alla ratifica del Trattato CETA paventando rischi per la salute umana, per la marginalizzazione dell'agricoltura italiana e delle produzioni tipiche, IGP e DOP del nostro sistema agroalimentare di qualità, per l’occupazione e per l’ambiente;

Visto l’allegato appello del 16 giugno 2017 del Presidente nazionale della COLDIRETTI, Roberto Moncalvo, rivolto a tutti i consiglieri regionali italiani, e la nota esplicativa sugli effetti del Trattato CETA sull’agricoltura europea e nazionale;


ESPRIME

la propria contrarietà all’approvazione del Disegno di Legge n. 2849 presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni, e dal Ministro degli Affari Esteri, Angelino Alfano;

IMPEGNA

1. Il Presidente del Consiglio regionale a trasmettere al Presidente del Senato, al Presidente della Camera dei Deputati e ai componenti della Commissione Esteri e della Commissione Agricoltura dei due rami del Parlamento il presente Ordine del giorno;

2. Il Presidente della Giunta regionale e l’Assessore regionale all’Agricoltura a sollevare in sede di Conferenza Stato – Regioni e nel rapporto con il Governo la ferma contrarietà istituzionale della Regione Molise alla ratifica del trattato di libero scambio tra Canada e Unione Europea".



ALL. ODG CETA.pdf
[Per quanto non riportato si rimanda al resoconto agli atti]





Letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:


Il Presidente

del Consiglio Regionale

Vincenzo Cotugno

Consiglieri Segretari

Carmelo Parpiglia e Giuseppe Sabusco

Il Dirigente

Pasquale Iammarino